Voi siete qui

Amministrazioni e politiche pubbliche

Scienze Politiche, Economiche e Sociali

Informazioni

torna su

Scheda corso
Classe Scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63)
Accesso libero, previa verifica dei requisiti curriculari
Durata 2 anni (120 crediti)
Curricula - Governo digitale
- Autonomie territoriali
- Legalità e criminalità organizzata
Frequenza fortemente consigliata
Sede didattica via Conservatorio, 7 - Milano[apre una nuova finestra]
Docenti tutor Prof. Nicola Pasini
Prof. Gabriele Bottino
Presidente Prof. Gabriele Bottino
Siti utili http://www.sps.unimi.it/corsi-di-laureanuova finestra
www.app.unimi.it
www.facoltaspes.unimi.it
www.unimi.it/studenti/875.htm

Requisiti di accesso

torna su

  • Laureati nelle classi: Beni culturali (L-1), Filosofia (L-5), Geografia (L-6), Ingegneria civile e ambientale (L-7), Lettere (L-10), Lingue e culture moderne (L-11), Mediazione linguistica (L-12), Scienze dei servizi giuridici (L-14), Scienze del turismo (L-15), Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), Scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18), Scienze dell’educazione e della formazione (L-19), Scienze della comunicazione (L-20), Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (L-21), Scienze e tecniche psicologiche (L-24), Scienze e tecnologie informatiche (L-31), Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (L-32), Scienze economiche (L-33), Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace (L-37), Servizio sociale (L-39), Sociologia (L-40), Statistica (L-41), Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali (L-43) e nelle corrispondenti classi previste dal D.M. 509/99; oppure laureati in altre classi, laurea quadriennale, magistrale o specialistica, titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, previa delibera del Collegio Didattico, che abbiano acquisito un certo numero di crediti in determinati settori scientifico-disciplinari specificati nel Manifesto degli Studi.
  • Voto di laurea pari o superiore a 94/110 o, per i laureati che devono acquisire i crediti richiesti con esami supplementari, media ponderata pari o superiore a 25/30 tra i voti del precedente corso di studio ed i voti degli esami supplementari.
  • Avere acquisito, nei precedenti Corsi di Laurea, ovvero mediante il superamento di esami singoli, i seguenti crediti formativi:
    • 9 crediti in uno dei settori scientifico disciplinari: INF/01-Informatica; ING-INF/05-Sistemi di elaborazione delle informazioni; MAT/09-Ricerca operativa; SECS-P/05-Econometria; SECS-S/01-Statistica; SECS-S/03-Statistica economica; SECS-S/04-Demografia; SECS-S/05-Statistica sociale;
    • 15 crediti in uno dei settori: SECS-P/01-Economia politica; SECS-P/02- Politica economica; SECS-P/03-Scienza delle finanze; SECS-P/06-Economia applicata; SECS-P/07-Economia Aziendale; SECS-P/08-Economia e gestione delle imprese; SECS-P/10-Organizzazione aziendale;
    • 15 crediti in uno dei settori: IUS/01-Diritto privato; IUS/05-Diritto dell'economia; IUS/07-Diritto del lavoro; IUS/08-Diritto costituzionale; IUS/09-Istituzioni di diritto pubblico; IUS/10-Diritto amministrativo; IUS/14-Diritto dell'unione europea; IUS/21-Diritto pubblico comparato;
    • 15 crediti in uno dei settori: M-PSI/05-Psicologia sociale; M-PSI/06-Psicologia del lavoro e delle organizzazioni; SPS/03-Storia delle istituzioni politiche; SPS/04-Scienza politica, SPS/07-Sociologia generale; SPS/08-Sociologia dei processi culturali e comunicativi; SPS/09-Sociologia dei processi economici e del lavoro; SPS/11-Sociologia dei fenomeni politici;
    • 6 crediti nel settore: L-LIN/12-Lingua e traduzione-lingua inglese, ovvero in alternativa certificazione linguistica attestante il livello B1.
  • È inoltre previsto un colloquio volto a verificare il possesso dei requisiti.

Obiettivi

torna su

Il Corso di laurea in Amministrazioni e politiche pubbliche forma manager con:

  • una realistica conoscenza delle logiche di funzionamento - o di malfunzionamento - delle organizzazioni pubbliche locali, nazionali, sovranazionali;
  • la capacità di gestire le risorse umane, finanziarie, tecnologiche e i vincoli normativi in contesti organizzativi complessi;
  • la piena padronanza dei metodi per il disegno, la realizzazione e la valutazione delle politiche e dei servizi;
  • un’approfondita conoscenza degli standard utilizzati nelle comparazioni internazionali;
  • la preparazione tecnica per aumentare l’accountability delle amministrazioni pubbliche;
  • la capacità di organizzare queste informazioni in modo facilmente accessibile ai cittadini e alle loro associazioni, utilizzando tutte le risorse offerte dalle nuove tecnologie;
  • le competenze per promuovere la collaborazione tra amministrazioni diverse, nella prospettiva della multilevel governance;
  • l’effettiva comprensione dei requisiti organizzativi necessari per lo sviluppo dell’e-government;
  • la capacità di riflettere, anche in una prospettiva di etica pubblica, sulle responsabilità connesse all’utilizzazione di risorse pubbliche.

Sbocchi professionali

torna su

Il Corso di laurea in Amministrazioni e politiche pubbliche è progettato per formare manager capaci di assumere elevate responsabilità e di coordinare progetti di rilevante complessità: in tutte le articolazioni dell’amministrazione pubblica, nelle imprese dei servizi, nelle organizzazioni non profit, nelle autorità di controllo e di auditing pubblico e nelle società di consulenza.

Esperienza di studio all’estero

torna su

Lo studente iscritto al corso di laurea ha la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale. A tal fine l’Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus +. Le aree geografiche europee presso cui risiedono le Università partner sono principalmente in: Danimarca, Francia, Germania, Portogallo, Romania, Spagna e Svezia. L'Erasmus + Placement permette, invece, di svolgere un tirocinio formativo all'estero presso centri di ricerca, istituzioni e laboratori.
Per maggiori informazioni http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm

Piano degli studi

torna su

I anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti comuni CFU
Analisi dei dati 9
Diritto amministrativo europeo 9
Governo locale 6
Modelli di governance 6
Relazioni di lavoro nel settore pubblico 9
Valutazione dei risultati e ricerca sociale 9

II anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti comuni CFU
Analisi e valutazione delle politiche 9
European regulatory economics (Jean Monnet Chair) 9

Oltre agli esami sopra indicati, lo studente dovrà sostenere i seguenti esami, differenziati in base al curriculum scelto.

Curriculum: Governo digitale

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
Diritto dell’amministrazione digitale 6
E-democracy, e-participation 6
E-government e cambiamento organizzativo 6

 

Curriculum: Autonomie territoriali

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
Analisi giuridica dei sistemi tributari 6
Diritto degli enti locali 6
Un insegnamento a scelta tra:
- Economia sanitaria
- Economia e politica regionale dell’Unione Europea
6

 

Curriculum: Legalità e criminalità organizzata

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
Criminalità economica e finanziaria 6
Strumenti di contrasto alla criminalità organizzata e percorsi di legalità 6
Un insegnamento a scelta tra:
- Politiche della sicurezza e dell’intelligence
- Sociologia e metodi di educazione alla legalità
6

 

Ulteriori attività formative

  • A scelta dello studente (9 crediti) tra tutti gli insegnamenti dei corsi di laurea dell’Ateneo
  • A scelta dello studente (6 crediti) tra le seguenti attività:
    - Accertamento abilità informatiche progredite
    - Accertamento conoscenze progredite di lingua inglese
    - Stage
    - Frequenza di corsi, anche esterni, previa approvazione del Docente
  • Prova finale (21 crediti)