Voi siete qui

Lingue e letterature europee ed extraeuropee

Studi Umanistici

Informazioni

torna su

Scheda corso lingue e letterature
Classe Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37)
Accesso libero, previa verifica dei requisiti curriculari e superamento di un colloquio per l’accertamento delle competenze linguistiche e letterarie.
Durata 2 anni (120 crediti)
Frequenza fortemente consigliata
Sedi didattiche - piazza S. Alessandro, 1 - Milano
- via S. Sofia, 9/1 - Milano
Siti utili www.studiumanistici.unimi.it
www.lingue.unimi.it
www.unimi.it/studenti/875.htm
Presidente Prof. Alessandro Cassol

 

Requisiti di accesso

torna su

Per potere accedere alla laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee, occorrono i seguenti requisiti minimi:

  • almeno 6 cfu in insegnamenti di Glottologia o Linguistica generale (L-LIN/01)
  • almeno 18 + 18 cfu (in almeno 2 annualità ciascuna) in due diverse lingue
  • almeno 12 + 12 cfu (in almeno 2 annualità ciascuna) nelle due corrispondenti letterature.

Per lingue e letterature si intendono insegnamenti di “Lingua” e di “Letteratura”, opportunamente graduati, distinti in annualità e non iterati, e non altri insegnamenti appartenenti agli stessi Settori Scientifico Disciplinari.

I due insegnamenti di lingua e quelli della corrispondente letteratura devono essere compresi fra quelli sotto elencati. In via eccezionale possono essere ammessi anche studenti che abbiano seguito nel triennio solo una delle lingue e letterature sotto elencate, avendo acquisito almeno altri 12 + 12 cfu in una lingua e letteratura diversa, e purché abbiano almeno altri 18 cfu in insegnamenti ricompresi nei Settori Scientifico Disciplinari L-FIL-LET/09-10-11-12-14-15, M-STO/01-02-03-04, SPS/05-13; in questo caso lo studente dovrà obbligatoriamente seguire un percorso monolingue: Lingua francese (L-LIN/04), Lingua inglese (L-LIN/12), Lingua polacca (L-LIN/21), Lingua portoghese (L-LIN/09), Lingua russa (L-LIN/21), Lingua spagnola (L-LIN/07), Lingua tedesca (L-LIN/14), Lingua ispanoamericana (L-LIN/06), Lingue scandinave (L-LIN/15), Letteratura angloamericana (L-LIN/11), Letteratura francese (L-LIN/03), Letteratura inglese (L-LIN/10), Letteratura polacca (L-LIN/21), Letteratura portoghese (L-LIN/08), Letteratura russa (L-LIN/21), Letteratura spagnola (L-LIN/05), Letteratura tedesca (L-LIN/13), Letterature ispanoamericane (L-LIN/06), Letterature scandinave (L-LIN/15).

Inoltre, nel caso di laureati di primo livello con elevata preparazione, il Collegio didattico può, previa motivata delibera, deciderne l’ammissione anche in parziale deroga ai requisiti di cui sopra.

Il possesso di detti requisiti minimi costituisce anche la condizione imprescindibile per l’accettazione di domande di trasferimento al corso di Lingue e letterature europee ed extraeuropee da altri corsi di laurea magistrale.

Obiettivi

torna su

Obiettivo del Corso di laurea magistrale è assicurare al laureato approfondite competenze metodologiche e teorico-scientifiche relative alla sfera di una o due lingue e letterature straniere di matrice europea, nelle espressioni da loro assunte sia nei paesi di origine che in quelli di più recente diffusione. Il Corso di laurea, pur non prevedendo curricula distinti, permette allo studente di impostare il proprio piano di studi secondo linee formative precise e coerenti, ponendo l’attenzione sulle materie che ne caratterizzano la specificità: discipline linguistiche e filologiche, letterarie e comparatistiche, dell’area storica, geografica e filosofica, inerenti la comunicazione, l’editoria e l’espressione artistica, o quelle antropo-psico-pedagogiche, utili a conseguire i crediti necessari per i percorsi di formazione dei futuri docenti.

Sbocchi professionali

torna su

Il livello di conoscenze e competenze raggiunto permetterà ai laureati magistrali di esercitare un’attività, anche con funzioni di elevata responsabilità, nei vari comparti ove sia richiesta la padronanza di più lingue straniere accompagnata da un’approfondita cultura umanistica. In particolare i laureati potranno operare in qualità di traduttori di livello elevato oppure di linguisti o revisori di testi; lavoreranno come consulenti, traduttori o redattori in case editrici, anche orientate alle pubblicazioni multimediali, agenzie di traduzione e di localizzazione di siti e portali web; si inseriranno nei settori della gestione delle risorse umane, dei rapporti con multinazionali, camere di commercio e aziende straniere, dei servizi gestionali collegati a fiere, eventi e congressi; opereranno nella business intelligence e nell'ambito delle relazioni con istituti culturali ed enti non governativi stranieri; potranno acquisire la preparazione necessaria per proseguire gli studi con il terzo livello della formazione universitaria (dottorato). I laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori potranno partecipare, come previsto dalla legislazione vigente, alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l’insegnamento secondario.

Esperienza di studio all’estero

torna su

Lo studente iscritto al corso di laurea ha la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale. A tal fine l’Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus +. Le Università partner si trovano in Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. Sono già in vigore o in fase di attivazione accordi di mobilità studentesca anche con alcuni Paesi non-UE, in particolare Brasile, Cile, Colombia, Messico e Russia. .
Per maggiori informazioni http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm

DOPPIO TITOLO

Per gli studenti che vogliono trascorrere parte della loro carriera universitaria all’estero è possibile svolgere periodi di studio alternati in più Università, ottenendo alla fine del percorso sia il titolo rilasciato dall’Università di origine sia il titolo di studio rilasciato dall’istituzione universitaria straniera (Double Degree). In particolare il Corso di laurea in Lingue e letterature europee ed extraeuropee ha attivato accordi con l’Université d’Avignon et des Pays du Vaucluse (Francia) e con la Universität Mainz (Germania).

Piano degli studi

torna su

Lo studente potrà scegliere tra la specializzazione in due aree linguistico-letterarie oppure in una sola area. Nel primo caso, destinerà i 48 crediti caratterizzanti in parti uguali a ciascuna delle due aree scelte; in entrambe le aree, dovrà acquisire 9 crediti nel relativo esame di lingua, destinando i rimanenti ad esami di carattere o prevalentemente letterario o prevalentemente linguistico a seconda dei propri interessi. Nel secondo caso, destinerà tutti i crediti caratterizzanti all’approfondimento di un’unica area linguistico-letteraria; 9 crediti dovranno essere obbligatoriamente acquisiti nel primo esame di lingua. La scelta della o delle lingue deve basarsi obbligatoriamente su quelle per le quali lo studente possiede i requisiti minimi per l'accesso alla laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee.

Linee essenziali del piano degli studi

Sono qui indicate le linee generali del piano degli studi della laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee valide per ogni studente e per ogni eventuale itinerario di approfondimento specifico. Il piano degli studi specifico andrà concordato con i docenti della Commissione piani di studio.

48 crediti da acquisire nell’ambito delle lingue e letterature moderne, così suddivisi:

  • 48 crediti da acquisire nell’ambito delle lingue e letterature moderne, così suddivisi:
    9 crediti in una annualità della lingua studiata (opzione monolingue) o delle due lingue studiate (opzione bilingue)
    I rimanenti 39 crediti (equivalenti a 3 esami da 9 e 2 da 6 crediti nell'opzione monolingue) o 30 crediti (nell'opzione bilingue, equivalenti a 2 esami da 9 e 2 da sei) andranno acquisiti in esami scelti tra le discipline facenti capo alla lingua o alle due lingue studiate. Eventuali iterazioni di questi insegnamenti sono da concordare; gli esami di Lingua possono essere solo da 9 crediti.
  • 6 crediti da acquisire in metodologie linguistiche, filologiche, comparatistiche e della traduzione letteraria;
  • 6 crediti da acquisire in lingua e letteratura italiana;
  • 18 crediti da acquisire in attività affini o integrative;
  • 9 crediti a scelta libera;
  • 3 crediti per attività di laboratorio o stage o ulteriori conoscenze linguistiche;
  • 30 crediti per la prova finale (tesi di laurea magistrale)