Voi siete qui

Informatica musicale

Scienze e Tecnologie

Informazioni

torna su

Scheda corso
Classe Scienze e tecnologie informatiche (L-31)
Accesso programmato. Per informazioni sul numero dei posti e sulla data del test consulta il sito www.unimi.it – SCEGLI LA STATALE.
L’accesso è condizionato al superamento di un test on-line (TOLC-S, Test OnLine CISIA, www.cisiaonline.it/) che darà luogo ad una graduatoria di merito. Il TOLC-S prevede quesiti di Matematica di Base, Ragionamento e Problemi, Comprensione del Testo, Scienze di Base, con un grado di approfondimento pari a quello derivante dalla preparazione della scuola secondaria di secondo grado. Si osservi che i quesiti di Scienze di Base sono pesati 0,1 (tutti gli altri sono pesati 1).
Lingua inglese si richiede una conoscenza della lingua inglese di livello B1. Tale livello può essere attestato, al momento dell’immatricolazione, tramite l’invio di una certificazione valida e riconosciuta dall’Ateneo, oppure verificato tramite Placement test. In caso di non superamento del test, sarà necessario seguire i corsi erogati dal Servizio Linguistico di Ateneo.
Durata 3 anni (180 crediti)
Frequenza fortemente consigliata
Sede didattica - Dipartimento di Informatica - via Celoria, 18 - Milano
Presidente Prof. Alessandro Rizzi
Siti utili orientamento.di.unimi.it/
www.scienzemfn.unimi.it
www.ccdinfmi.unimi.it
www.unimi.it/studenti/875.htm

 

Obiettivi

torna su

Il Corso di laurea in Informatica musicale fornisce una solida preparazione su approcci e tecnologie informatiche applicabili alla musica, all’audio e – più in generale – alla multimedialità.

Lo scopo primario del corso è assicurare un robusto impianto culturale e metodologico per consentire agli studenti di padroneggiare i progressi scientifici e le nuove tecnologie in ambito musicale e audio. Si vuole inoltre fornire loro una specifica preparazione di tipo professionalizzante, trasmettendo competenze e capacità applicative immediatamente spendibili nel mondo del lavoro.

Teoria e Pratica

Nel corso di studi viene dedicato ampio spazio alle discipline fondamentali della scienza informatica. Questi insegnamenti sono strumentali all’acquisizione di nozioni e concetti teorici che consentano di padroneggiare sia le tecnologie attuali che quelle future. Gli insegnamenti teorici sono affiancati da altri a carattere maggiormente applicativo che permettono agli studenti di acquisire capacità e competenze immediatamente fruibili. A partire dal primo anno, infatti, gli studenti frequenteranno delle sessioni di laboratorio informatico dove, supportati dai docenti, mettono in pratica quanto appreso nelle lezioni di teoria. Inoltre, agli studenti è richiesto di sviluppare dei progetti, anche lavorando in gruppo, come - per esempio - la realizzazione delle fasi di editing, mix e mastering di un brano o la creazione di plug-in per software di editing della partitura o per Digital Audio Workstation (DAW).

Sbocchi professionali

torna su

Il laureato in Informatica musicale può continuare gli studi, approfondendo le proprie conoscenze e competenze, con una delle seguenti tre lauree magistrali: Informatica, Sicurezza informatica e Data science and economics. Si osservi che all’interno della laurea magistrale in Informatica è previsto un percorso di specializzazione in informatica musicale. Il laureato in Informatica Musicale trova anche facilmente collocazione nel mondo del lavoro. Infatti, gli obiettivi formativi a carattere professionalizzante hanno lo scopo di preparare laureati che possiedano competenze tecnico-operative. I possibili settori applicativi includono imprese di comunicazione, editoria, produzione e post-produzione musicale e multimediale, mass media e nuovi media, commercio elettronico, beni culturali e ambiti pedagogico-formativi.

Il corso forma figure professionali quali:

  • progettista e sviluppatore di sistemi per la trattazione automatica dell’informazione musicale e audio;
  • esperto di tecnologie informatiche nell’editoria, nella discografia, nel web e nei nuovi media;
  • esperto di tecnologie informatiche nel campo dell’analisi, elaborazione e sintesi del suono;
  • esperto di conservazione e valorizzazione dei beni culturali immateriali attraverso le nuove tecnologie.

Esperienza di studio all’estero

torna su

Lo studente iscritto al corso di laurea in Informatica musicale ha la possibilità di trascorrere periodi di studio all'estero mediante il programma Erasmus+, occasione per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale.
Per maggiori informazioni http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm

Piano degli studi

torna su

I anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
I semestre  
Matematica del continuo 12
Programmazione 12
Semiotica della musica 6
   
II semestre  
Acustica 9
Architettura degli elaboratori 6
Elementi di economia dei beni musicali 6
Lingua inglese (corso base) 3
Modelli della percezione musicale 6

 

II anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
I semestre  
Algoritmi e strutture dati 6
Basi di dati 6
Elaborazione dei segnali 6
Sistemi operativi 6
Statistica e analisi dei dati 6
   
II semestre  
Informatica applicata al suono 12
Informatica applicata alla musica 18

 

III anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
I semestre  
Elementi di diritto dell’informazione musicale 6
Metodologie e tecnologie per l'editoria musicale 6
Programmazione per il web 6
Reti di calcolatori 6
   
II semestre  
Un insegnamento a scelta tra:
- Database musicali
- Editoria digitale
- Matematica del discreto
- Sociologia dei nuovi media
- Tecnologie informatiche per il restauro dell’informazione musicale
6
Insegnamenti a scelta 12
   
Tirocinio 15
Prova finale 3