Voi siete qui

Scienze della produzione e protezione delle piante

Scienze Agrarie e Alimentari

Informazioni

torna su

Scheda corso
Classe Scienze e tecnologie agrarie (LM-69)
Accesso libero, previa verifica dei requisiti curriculari
Durata 2 anni (120 crediti)
Frequenza fortemente consigliata
Sede didattica via Celoria, 2 - Milano[apre una nuova finestra]
Presidente Prof. Antonio Ferrante
Siti utili www.spp.unimi.it
www.agraria.unimi.it
www.unimi.it/studenti/875.htm

 

Requisiti di accesso

torna su

  • Laureati nella classe di laurea in Scienze e tecnologie agrarie e forestali (L-25) e nella corrispondente classe di laurea prevista dal D.M. 509/99, che abbiano acquisito almeno 30 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari: BIO/01 (Botanica generale), BIO/02 (Botanica sistematica), BIO/03 (Botanica ambientale e applicata), BIO/04 (Fisiologia vegetale), BIO/05 (Zoologia), BIO/13 (Biologia applicata), CHIM/03 (Chimica generale e inorganica), CHIM/06 (Chimica organica), FIS/01 (Fisica sperimentale), FIS/02 (Fisica teorica, modelli e metodi matematici), FIS/03 (Fisica della materia), FIS/04 (Fisica nucleare e subnucleare), FIS/05 (Astronomia e astrofisica), FIS/06 (Fisica per il sistema terra e il mezzo circumterrestre), FIS/07 (Fisica applicata a beni culturali, ambientali, biologia e medicina), MAT/01 (Logica matematica), MAT/02 (Algebra), MAT/03 (Geometria), MAT/04 (Matematiche complementari), MAT/05 (Analisi matematica), MAT/06 (Probabilità e statistica matematica), MAT/07 (Fisica matematica), MAT/08 (Analisi numerica), MAT/09 (Ricerca operativa), INF/01 (Informatica), ING-INF/05 (Sistemi di elaborazione delle informazioni), SECS-S/01 (Statistica).
  • Laureati provenienti da altre classi di laurea triennale purché abbiano acquisito almeno 60 crediti nei seguenti settori scientifico-disciplinari: AGR/01 (Economia ed estimo rurale), AGR/02 (Agronomia e coltivazioni erbacee), AGR/03 (Arboricoltura generale e coltivazioni arboree), AGR/04 (Orticoltura e floricoltura), AGR/05 (Assestamento forestale e selvicoltura), AGR/07 (Genetica agraria), AGR/08 (Idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali), AGR/09 (Meccanica agraria), AGR/10 (Costruzioni rurali e territorio agroforestale), AGR/11 (Entomologia generale e applicata), AGR/12 (Patologia Vegetale), AGR/13 (Chimica agraria), AGR/14 (Pedologia), AGR/15 (Scienze e tecnologie alimentari), AGR/16 (Microbiologia agraria), BIO/07 (Ecologia), BIO/18 (Genetica), BIO/19 (Microbiologia generale), CHIM/01 (Chimica analitica), CHIM/12 (Chimica dell'ambiente e dei beni culturali), GEO/02 (Geologia stratigrafica e sedimentologica), GEO/04 (Geografia fisica e geomorfologia), GEO/06 (Mineralogia), GEO/07 (Petrologia e petrografia), ICAR/06 (Topografia e cartografia), ICAR/15 (Architettura del paesaggio), IUS/03 (Diritto agrario), IUS/14 (Diritto dell'Unione Europea), SECS-P/08 (Economia e gestione delle imprese).

In tutti i casi, ai fini dell’ammissione, l’adeguatezza della preparazione dei candidati sarà verificata mediante un colloquio.

Obiettivi

torna su

Il Corso di laurea ha lo scopo di preparare laureati in possesso di un’ampia formazione culturale, scientifica e professionale nei settori delle produzioni vegetali, della loro protezione e dei sistemi del verde ornamentale e urbano, paesaggistico e relativi al recupero/risanamento ambientale, e nella protezione delle piante dalle avversità per ottenere produzioni competitive e sostenibili.

Sbocchi professionali

torna su

I laureati magistrali potranno svolgere attività professionale nei seguenti settori:

  • libera professione, dopo aver superato l’esame di Stato, iscrivendosi all’Albo dei Dottori Agronomi e Forestali;
  • Enti di ricerca pubblici, in qualità di responsabili del miglioramento quali-quantitativo delle colture agrarie e della loro difesa;
  • servizi fitosanitari regionali, come ispettori per le merci in transito e per i vivai oppure come funzionari addetti alla stesura delle direttive regionali di difesa delle malattie;
  • industrie produttrici di mezzi tecnici per l'agricoltura (sementi, fertilizzanti, prodotti fitosanitari) con compiti di ricerca o di consulenza agli operatori;
  • grande distribuzione organizzata, in qualità di responsabili della programmazione delle produzioni agrarie vegetali, della stesura dei disciplinari di produzione e del controllo della salubrità degli alimenti;
  • progettazione, gestione e difesa del verde ornamentale, ricreazionale e sportivo;
  • sviluppo e organizzazione dei servizi di assistenza tecnica;
  • progetti di sviluppo rurale, anche a scala internazionale, integrando competenze di tipo produttivistico, gestionale, di valorizzazione dell’ambiente e di sostenibilità delle attività agricole.

Esperienza di studio all’estero

torna su

Lo studente iscritto al corso di laurea ha la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale. A tal fine l’Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus +. Le aree geografiche presso cui risiedono le Università partner sono principalmente in: Austria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Macedonia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna.
Per maggiori informazioni http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm

Piano degli studi

torna su

I anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
I semestre  
Biotecnologie microbiche vegetali 6
Metodologia sperimentale agronomica 6
Virologia e biotecnologie fitopatologiche 6
   
II semestre  
Fitoiatria 6
Meccanismi fisiologici della produttività della pianta 6
Sistemi orticoli e floricoli 6

II anno

Insegnamenti e crediti
Insegnamenti CFU
I semestre  
Miglioramento genetico vegetale 6
Sistemi colturali arborei 6
II semestre  
Entomologia applicata 6
Sistemi colturali erbacei 6

 

Ulteriori attività formative

  • A scelta dello studente (12 crediti)
  • Ulteriori conoscenze linguistiche, informatiche telematiche, relazionali o comunque utili per l’inserimento nel mondo del lavoro (3 crediti)
  • Prova finale (45 crediti)